Top News – 12.02.16

TopNewsLe 5 #TopNews del 12 febbraio 2016.
Segnali di tregua per la Siria. Nella notte, a Monaco, l’incontro dei Paesi sostenitori della Siria avrebbe portato ad un accordo per la fine delle ostilità entro una settimana e l’accesso degli aiuti umanitari in alcune zone del Paese entro questo weekend. Dopo la lettera del premier a Repubblica, il presidente della Commissione Juncker ripete: sulla flessibilità ha già tutto Dijsselbloem, serve mano ferma sui conti pubblici: “La politica degli investimenti, della crescita e delle riforme è la nostra priorità sin da inizio mandato”. Il voto segreto “lo decide il Parlamento, e lo dico con stima per il cardinal Bagnasco, e non la Cei”. Così Matteo Renzi, a Radio Anch’io, aggiungendo che a lui “piacerebbe molto l’idea che un parlamentare risponda del voto che dà e lo spiega. Dopodichè il regolamento del Parlamento prevede il voto segreto e se ci saranno le condizioni sarà Grasso – e non la Cei – a deciderlo”. Reduci dal crollo di giovedì, i listini del Vecchio continente risalgono sull’ottovolante. Per la prima volta dall’ottobre del 2014 l’indice Nikkei scende sotto la soglia psicologica dei 15.000 punti. La Germania conferma una timida ripresa nel quarto trimestre: Pil +0,3%. Tre persone sono morte in Venezuela in seguito a complicazioni causate dal virus Zika. Lo ha annunciato il presidente Nicolas Maduro, aggiungendo: “Attualmente sono 68 le persone ricoverate”.

 

 

1) Siria, raggiunto l’accordo sulla tregua Corriere.it

2) Juncker: “Renzi non ci chieda altro” Repubblica.it

3) Unioni civili, Renzi: «Sul voto segreto non decidono i vescovi» Corriere.it

4) Le Borse europee provano a recuperare. Repubblica.it

5) Zika, in Venezuela i primi tre morti Tgcom24.mediaset.it

 

Seguiteci anche su Twitter: #topnews

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *