RAI WAY

RAI WAY vs EI TOWERS

Il futuro della Tv passa da qui

Il colosso Rai Way, proprietario di gran parte dei ripetitori della tv digitale italiana, decide di quotarsi sul mercato ed è oggetto di un’offerta di acquisto da parte di Ei Towers, controllata al 40% da Mediaset. Questa vicenda ha provocato, in soli due mesi uno stop della Consob, dell’Antitrust, una denuncia e relativa inchiesta per insider trading, e la ferma opposizione di Governo e della stessa Rai.

Ma non è detto che l’operazione non vada in porto. Una ricostruzione degli snodi principali della vicenda:

detay-rai-way-ei-towers-alla-consob-nessuna-modifica-dellofferta
Il 25 Febbraio Ei Towers annuncia l’offerta di acquisto e punta al raggiungimento di quota 66,7% del capitale di Rai Way. Stampa, web e tv danno grandissimo risalto alla notizia e iniziano le polemiche: il Corriere della Sera parla di “Mossa a sorpresa” e “Offerta della discordia”, su Repubblica viene sottolineata la polemica politica e l’operazione è vista come risposta alla fine del patto del Nazareno. Milano Finanza invece riporta il plauso di alcuni operatori finanziari: “è l’offerta perfetta” (MF, 26.02.15, pg.5) e un’intervista all’entusiasta Gasparri. Il Sole 24 Ore insiste sull’anomalia del duopolio italiano (Antonella Olivieri a pg.5, 26.02.15), mentre arriva il giorno stesso lo stop da parte del Ministero dello sviluppo economico, con comunicazione ufficiale: un decreto del 2 settembre 2014 riserva alla Rai il 51% della proprietà (Giovanni Pons, Repubblica, pg. 6, 26.02.15).

mediaset-vuole-comprare-rai-way-ei-towers-lancia-opa-643439_tn
Ma la vicenda continua: il 3 marzo il Messaggero parla di costituzione di un operatore unico (…ma Mediaset va avanti, pg.6). Anche dalla politica arrivano segnali concilianti: il primo marzo, Francesco Boccia aveva affermato che il Governo sbagliava a fare la guerra a Mediaset (Il Giornale, pg. 5). Ma Rai e Governo considerano la proposta irricevibile; Antitrust (“Rischio di posizione dominante” La Stampa, pg. 3) e Consob chiedono chiarimenti e sui giornali si profila sempre di più l’ipotesi di un piano B: Mediaset si accontenterebbe anche della minoranza del pacchetto Rai Way, in vista di un polo unico degli impianti Tv (Cor.Com, 16.03.15). Infatti – mentre la Procura di Roma ha aperto un’indagine per insider trading su esposto Adusbef (…la procura indaga sui movimenti in Borsa, Corriere della Sera, 7.03.15, pg. 45) l’11 Aprile arriva la notizia che “Ei Towers rilancia al 40% (il Corriere della Sera, pg. 25), accontentandosi della minoranza di Rai Way. Ma la Consob congela tutto e chiede a Ei Towers di presentare un nuova offerta – con reazioni stupite da parte della società – mentre su La Stampa (La Consob gela Ei Towers, 14.4.15, pg. 21) il sottosegretario allo sviluppo economico Giacomelli apre all’operatore unico.
La storia non è finita…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *